TAEGEUK 1° – 2° – 3°

Il significato delle forme ed il loro utilizzo viene spiegato nella sezione principale del sito denominata “FORME” in questa pagina invece abbiamo inserito le prime tre forme eseguite dal M° Andrea Notaro tecnico della Nazionale Italiana e dei suoi allievi, questa forma contiene tutte le tecniche base per iniziare la pratica del taekwondo, nelle pagine successive inserirò indicazioni sulla vera e propria pratica di quest’arte marziale.

Prima di far partire i video consiglio di leggere il significato di ciascuna forma (cos’è e cosa rappresenta nella sua essenza) con lo scopo di comprendere non solo l’aspetto pratico ma anche l’aspetto filosofico e mentale.

TAEGEUK IL JANG – 1° FORMA
Il primo taegeuk è il principio di tutte le forme dette anche (pumse -poomsae), essa simbolizza KEON ovvero il principio della creazione di tutte le cose nell’universo, Cielo e Luce, (ponderoso,maschile, Yang Puro) il trigramma associato è Cielo – Sud – Padre per tanto questa forma dovrebbe essere eseguita con la grandezza del Cielo.

TAEGEUK I JANG – 2° FORMA
Il secondo taegeuk simbolizza TAE allegro e sereno significa la fermezza interiore e la dolcezza esteriore e per tanto rappresenta il trigramma Lago – Sudest – Figlia Minore. Nella profondità del Lago vi sono tesori e misteri, i movimenti di questa forma dovrebbero essere eseguiti sapendo che l’essere umano ha dei limiti, ma che essi possono essere superati, questo stato mentale di affrontare le cose dovrebbe condurre ad un sentimento di allegria, sapendo che possiamo controllare il nostro futuro.

TAEGEUK SAM JANG – 3° FORMA
Il terzo taegeuk simbolizza lo YI ovvero il Fuoco e Sole che rappresenta il calore e la lucentezza per tanto il trigramma sarà Fuoco – Est – Seconda Figlia. Il fuoco trattiene una grande quantità di energia e nell’era primordiale aiutava l’uomo a sopravvivere, ma dall’altra parte se non controllato bene poteva portare risultati catastrofici. Questo taegeuk dovrebbe essere eseguito ritmicamente con delle esplosioni di energia, per incoraggiare i praticanti a nutrire un sentimento di onestà e passione nell’arte marziale e nella vita in generale.